SIMA Energie Rinnovabili logo

Come riscaldare i capannoni: tutte le soluzioni

Come riscaldare i capannoni

Riscaldare e raffrescare un edificio di grandi dimensioni come, ad esempio, capannoni industriali o edifici sportivi non è per nulla semplice, ma le soluzioni, tecnicamente adeguate e ad alta efficienza esistono: scopriamole insieme in questo articolo!

Considerazioni sui capannoni da riscaldare 

I problemi principali che si presentano quando si affronta la tematica del riscaldamento di grandi volumi come sono quelli degli edifici industriali sono essenzialmente:

  • Alta dispersione dell’involucro: la maggior parte degli edifici che hanno più di 10-15 anni non hanno alcun tipo di isolamento o ne hanno molto poco.
  • Altezza interna della zona da riscaldare: comporta la stratificazione verso l’alta dell’aria calda.
  • Potenza termica necessaria: dovrebbe essere conosciuta prima dell’installazione (se possibile).

Quali sono le opzioni disponibili per riscaldare i capannoni?

Esistono diverse tecnologie disponibili per riscaldare i capannoni, ognuna con i propri vantaggi e svantaggi.

Vediamo quali possono essere i generatori e tutti i pro e i contro relativi.

Caldaia a gas metano (o gpl o gasolio) per riscaldare i capannoni:

Vantaggi:

  • Fornisce riscaldamento in maniera abbastanza veloce

Svantaggi:

  • Richiede un collegamento alla rete del gas, che potrebbe non essere disponibile in alcune aree (non valido per gpl e gasolio che usano serbatoi che vanno installati)
  • Costi potenzialmente alti e soggetti a rialzi improvvisi
  • Efficienza limitata (come per tutte le caldaie)
  • Fonte di inquinamento atmosferico in quanto brucia combustibile fossile
  • Problematiche relative alla prevenzione incendi
  • Presenza di condotti fumari
  • Necessità di controlli e manutenzione periodica della macchina e dei condotti fumari
  • Stratificazione verso l’alto dell’aria calda all’interno dell’edificio
  • Potenziali problematiche di sicurezza legate al gas
  • Necessità di un impianto di emissione idronico costituito da tubazioni e da corpi scaldanti tipo radiatori di grandi dimensioni, pannelli radianti o ad aria con bocchette/ventilconvettori e quindi un costo supplementare da affrontare

Pompa di calore aria-aria (singola o canalizzabile):

Una tipologia di pompa di calore aria aria idonea è la TEMPLARI KITA AIR.

Vantaggi:

  • Altissima efficienza che porta ad un risparmio dei costi di riscaldamento
  • Nessuna problematica di sicurezza legata a gas e incendi
  • Facile programmazione e gestione anche da remoto
  • Nessuna necessità di manutenzione se non un lavaggio periodico fattibile anche dal proprietario
  • Possibilità di riscaldare in inverno e climatizzare e deumidificare in estate

Svantaggi:

  • Investimento iniziale superiore ad altre tecnologie
  • Necessità di uno spazio esterno ed uno interno per installare unità interna e unità esterna (anche alto a parete)

Riscaldamento elettrico (con resistenze in varie forme):

Vantaggi:

  • Nessuna necessità di combustibili fossili
  • Nessuna emissione di gas nocivi
  • Discreta velocità di riscaldamento
  • Facile da installare e da controllare
  • Poca manutenzione

Svantaggi:

  • Utilizza molta energia elettrica
  • Potenzialmente a rischio incendi
  • Costo potenzialmente alto

Riscaldamento a pellet per riscaldare i capannoni:

Vantaggi:

  • Combustibile potenzialmente sostenibile (dipende dalla provenienza).
  • Costo potenzialmente competitivo (dipende dalla stagione di acquisto).

Svantaggi:

  • Richiede spazio per lo stoccaggio del pellet
  • Richiede una manutenzione e una pulizia regolari e quotidiane
  • Necessità di smaltimento della cenere
  • Emissioni di particolato e inquinanti atmosferici
  • Potenzialmente a rischio incendi

Riscaldamento a legna:

Vantaggi:

  • Combustibile potenzialmente sostenibile (dipende dalla provenienza)

Svantaggi:

  • Richiede spazio per lo stoccaggio della legna
  • Richiede una manutenzione e una pulizia regolari e quotidiane
  • Necessità di smaltimento della cenere
  • Emissioni di particolato e inquinanti atmosferici
  • Potenzialmente a rischio incendi

Riscaldamento a infrarossi

Il riscaldamento a infrarossi riscalda direttamente le persone e gli oggetti nell’ambiente, senza riscaldare l’aria. 

Vantaggi:

  • Velocità di riscaldamento

Svantaggi:

  • Può essere necessario installare un sistema di ventilazione per rimuovere l’umidità
  • Può essere costoso

Qual è la soluzione migliore per riscaldare un capannone?

La scelta della migliore opzione per riscaldare un capannone dipende da una serie di fattori, tra cui:

  • Le dimensioni e la forma del capannone
  • Il clima della zona
  • Il budget disponibile
  • Le esigenze specifiche dell’attività svolta nel capannone

È importante consultare un professionista qualificato per ottenere una consulenza personalizzata.

Quanto costa installare un impianto di riscaldamento in un capannone? 

Il costo di installazione di un impianto di riscaldamento in un capannone può variare a seconda di diversi fattori. Bisogna considerare: le dimensioni e altezza del capannone; il fabbisogno termico dato dalle dispersioni dell’involucro edilizio e dalla temperatura interna richiesta dagli utenti; la tecnologia di riscaldamento scelta.

Per avere un preventivo gratuito dettagliato, prenota una consulenza con un nostro esperto oggi stesso!

Conclusione

Capire come riscaldare un capannone nel modo più efficiente possibile richiede alcune considerazioni importanti. Il nostro consiglio?

Rivolgiti ad un tecnico professionista per individuare qual è il fabbisogno di riscaldamento e raffrescamento e quali sono le tecnologie migliori, più efficienti e convenienti che si possono scegliere per il tuo specifico caso.

Ti potrebbe interessare anche:

Scopri come funzionano le nostre consulenze telefoniche gratuite e ricevi un preventivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti è piaciuto l'articolo? ConDIvidilo dove vuoi